Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Omega 3
Omega 3

Omega 3 maternità e depressione post partum

La maternità è una fase molto bella della vita di una donna, ma allo stesso tempo molto stressante, per via delle nuove responsabilità a cui la neomamma è sottoposta. Le statistiche dicono che dopo il parto, l'80% delle neomamme soffre di una debole forma di tristezza (colpisce in genere 3-4 giorni dopo la nascita del bambino e dura al massimo una settimana), mentre il 10-15% addirittura di depressione (si manifesta dal terzo mese fino ad un anno dopo il parto).

Come si può aiutare la mamma a superare questi stati depressivi?

Sicuramente nei casi più gravi occorre l’aiuto da parte di uno psicoterapeuta, ma, a volte, un’alimentazione o integrazione a base di Omega 3 , può essere straordinariamente utile. Cosa sono gli Omega 3? Si tratta di acidi grassi polinsaturi a lunga catena sono: ALA (acido linoleico), di origine vegetale, gli EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaenoico) che sono, invece, presenti nel pesce, preferibilmente azzurro e di piccola taglia, che vivono nei mari freddi. Gli Omega 3 di origine animale sono da preferire a quelli vegetali, perché il corpo ha bisogno di EPA e DHA, le vere sostanze antinfiammatorie. Gli ALA possiedono anche EPA ed DHA ma in piccola dose e il corpo può sintetizzarne solo una minima parte, appena il 10%.

Omega 3 un aiuto contro la depressione post parto

Alcuni studiosi hanno cercato di scoprire quali siano i fattori scatenanti, di questa patologia, e quale correlazione vi sia tra i livelli di Omega 3 e la depressione post-parto. Secondo i ricercatori vi potrebbe essere un legame tra la gravidanza, gli Omega-3 e la reazione chimica che permette alla serotonina, un regolatore dell’umore, di essere rilasciata nel nostro cervello. Durante la gravidanza gli acidi grassi passano dalla madre al feto attraverso il sangue, e poi dopo il parto questo passaggio avviene per mezzo dell'allattamento. I livelli di Omega 3 nel sangue materno di conseguenza, si abbassano significativamente.

Ecco spiegato, dunque, il perché della carenza di Omega-3 nelle partorienti e la conseguente depressione. Le mamme devono, quindi, cercare di curare molto la loro alimentazione che deve includere pesce, ma anche noci, spinaci, broccoli (contenenti ALA), se non vogliono incappare in problemi di depressione. In alternativa possono assumere i supplementi di Omega 3, come ad esempio, l'olio di pesce ultra purificato, ossia quello della migliore qualità.


Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!